Bonus Verde: detrazione per giardini e terrazzi

Varato nel 2018 e applicabile concretamente quest’anno e il prossimo, il “Bonus Verde” consente la detrazione Irpef del 36% sulle spese sostenute nel 2018 per la sistemazione a verde di aree scoperte private dei condomini, per gli impianti di irrigazione o la realizzazione di pozzi e coperture a verde e giardini pensili.

Il “tesoretto” scalabile dall’Irpef va diviso in 10 quote annuali uguali e calcolato su un importo massimo di 5.000 Euro per unità immobiliare a uso abitativo. Questa cifra comprende le eventuali spese di progettazione e manutenzione. La detrazione massima è dunque di 1.800 Euro per immobile e compete anche per le spese sostenute per interventi eseguiti sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali. In questo caso, ha diritto alla detrazione il singolo condomino nel limite della quota a lui imputabile, a condizione che la stessa sia stata effettivamente versata al condominio entro i termini di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Debuttano anche le polizze che assicurano contro il rischio calamità: la parte scalabile dalle tasse corrisponde al 19%.

Come per gli altri bonus casa, il pagamento delle spese deve avvenire attraverso strumenti che consentono la tracciabilità delle operazioni  (bonifico bancario o postale…).

Leggi anche  http://www.casamoderna.it/news/casa-verde-nuova-vita-a-terrazze-verande-e-giardini/